Al momento stai visualizzando A tutto green: ecco cosa pensano i consumatori della sostenibilità in Italia

A tutto green: ecco cosa pensano i consumatori della sostenibilità in Italia

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:In evidenza
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Da Think With Google – VAI ALL’ARTICOLO

La sostenibilità in Italia sta raccogliendo sempre più attenzione, a livello politico, sociale, economico e non solo. Questa torrida estate è stata un ulteriore monito per il nostro Paese. Il cambiamento climatico è qui e ne stiamo affrontando le conseguenze, dallo scioglimento dei ghiacciai agli eventi climatici estremi.

L’interesse di ricerca per il termine “sostenibilità” in Italia è costantemente in crescita dal 2019 ad oggi. Un terzo dei consumatori italiani intervistati da Google crede che l’importanza della sostenibilità crescerà nei prossimi anni, soprattutto nei settori energia e automotive.1

Le persone in Italia sono aperte a testare e scegliere nuovi brand, proprio perché sostenibili. Per questo per i professionisti del marketing è più importante che mai fidelizzare i propri clienti. Una nuova ricerca di Google fa luce sui valori che influenzano i consumatori e su ciò che può far loro preferire un brand piuttosto che un altro.

Gli italiani sono in cerca di azioni concrete e di brand che li aiutino a intraprenderle

L’interesse degli italiani si è spostato dalle grandi questioni relative al clima e all’ambiente alle azioni concrete. Le persone cercano suggerimenti per contribuire quotidianamente alla salvaguardia del nostro pianeta.

La Ricerca Google mostra che in Italia è diminuito l’interesse per temi come “cambiamenti climatici” e “inquinamento”, in favore di espressioni più concrete, come “moda sostenibile”e “piantare alberi”.

Questo testimonia anche la volontà dei consumatori di approcciare in maniera più positiva la sostenibilità. Hanno bisogno di percepirla gestibile, alla propria portata e di sentirsi gratificati quando scelgono di essere attenti.

Le persone cercano suggerimenti per contribuire quotidianamente alla salvaguardia del nostro pianeta.

Consiglio per i professionisti del marketing: rendi i consumatori partecipi delle tue attività sostenibili

Si apre per i brand l’opportunità di mettere in atto delle strategie di green marketing, che aiutino le persone a intraprendere quotidianamente azioni tangibili e utili per l’ambiente, proprio insieme alle aziende stesse.

La recente campagna del brand di cibo per gatti Sheba per la salvaguardia della barriera corallina ne è un esempio. Le persone hanno potuto dare un contributo significativo semplicemente cliccando sui video YouTube dedicati alla campagna. Ogni visualizzazione, infatti, si è tradotta in finanziamenti per la protezione delle barriere coralline, resi possibili dalle entrate pubblicitarie e dalla monetizzazione di YouTube. Grazie alla campagna, in due anni la presenza di pesci nelle barriere coralline è aumentata del 300%.

Gli italiani acquistano consapevolmente prodotti sostenibili e vogliono che i brand siano trasparenti

La sostenibilità è diventata un fattore di scelta importante quando si tratta di shopping, tanto che per il 31% degli italiani intervistati nel sondaggio Google questa è più importante del design e dello stile.2 Tra i giovani dai 18 ai 24 anni questo numero sale al 37%, a dimostrazione dell’interesse della Gen Z verso l’ambiente e del loro desiderio di migliorare la società.

Tuttavia, il 74% dei consumatori italiani intervistati vorrebbe più informazioni e trasparenza nella comunicazione dei brand relativa alla sostenibilità.3 Le persone non vogliono compiere ulteriori sforzi per comprendere cosa e come è sostenibile, ma preferiscono che la loro scelta sia facilitata. Tanto che quasi la metà dei consumatori italiani intervistati afferma che la scarsa comunicazione è un ostacolo primario all’acquisto di prodotti sostenibili, prima ancora della loro disponibilità e qualità.4

Il 74% dei consumatori italiani intervistati vorrebbe più informazioni e trasparenza nella comunicazione dei brand relativa alla sostenibilità

Consiglio per i professionisti del marketing: aiuta i consumatori a scegliere il tuo brand con una comunicazione chiara

Le aziende possono aiutare i consumatori a orientarsi e comprendere con facilità in che modo si concretizza il proprio impegno, rendendo accessibile il maggior numero di informazioni possibile, come per esempio quelle legate alle soluzioni sostenibili per i resi dell’e-commerce.

Il brand italiano Bottega Veneta sta lavorando per ridurre il tasso di sostituzione dei propri prodotti e diminuire quindi l’impatto ambientale. Per questo ha creato Bottega Series, una nuova sezione del suo sito web in cui i consumatori possono decidere di acquistare una serie di modelli d’archivio al loro prezzo originale. Questo garantisce chiarezza e trasparenza, mentre il brand dimostra come i prodotti di pregio non perdano valore nel tempo.5

Gli italiani vogliono impegno da parte dei brand durante tutto il processo produttivo

Le persone valutano attentamente quanto le aziende fanno per la tutela dell’ambiente, durante tutta la filiera produttiva. In particolare, il 72% dei consumatori italiani intervistati crede che i brand debbano impegnarsi per utilizzare packaging riciclabili.6

Il 72% dei consumatori italiani intervistati crede che i brand debbano impegnarsi per utilizzare packaging riciclabili

Il tasso di riciclo degli imballaggi in plastica in Italia è lentamente cresciuto dal 2013 al 2020, arrivando al 49%. I brand quindi hanno ancora margine per agire in maniera responsabile e sostenibile specialmente in vista del 2030, anno entro cui tutti gli imballaggi di plastica sul mercato dell’Unione Europea dovranno essere riciclabili.

Inoltre, le persone richiedono l’impegno delle aziende nella scelta di materiali che siano rispettosi per l’ambiente e nell’utilizzo di risorse energetiche green.7

Consiglio per i professionisti del marketing: evita il greenwashing

Un aspetto da tenere in conto è il greenwashing. I consumatori sono interessati a conoscere l’impegno delle aziende, ma sono altrettanto scettici quando un brand si dichiara sostenibile senza avere a supporto degli esempi tangibili che lo testimoniano. Per questo le aziende devono impegnarsi a dimostrare le ragioni per cui si ritiene virtuosa, evitando di promuovere affermazioni non sostanziate da iniziative concrete.

Lascia un commento